Primavera non bussa, lei entra sicura
Come fumo lei penetra in ogni fessura
Ha le labbra di carne, i capelli di grano
Che paura, che voglia che ti prenda per mano
Che paura, che voglia che porti lontano.

Fabrizio d’André